MANOVRA BIS: PAGLIARINI, E' LA SOLITA 'PEZZA'
MANOVRA BIS: PAGLIARINI, E' LA SOLITA 'PEZZA'

Roma, 4 mag. -(Adnkronos)- La manovra bis che il prossimo governo dovra' affrontare al piu' presto possibile e' la solita 'pezza'. Giancarlo Pagliarini, senatore leghista ed ex ministro del Bilancio, intervistato a 'Money Line' si scaglia contro la manovrina del prossimo governo Prodi e attacca Dini ''che ha tenuto nascosta la relazione trimestrale di cassa. Li' c'e' scritto che ci vogliono 145 mila mld ma il governo ne aveva previsti solo 109 mila, ecco che ne mancano 36 mila''.

''La verita' e' che questi sono solo numeri inutili -continua Pagliarini- perche' la manovra economica di Prodi e' una nuova 'pezza', un sacrificio inutile sull'altare di un Paese di disoccupati. E' una manovra che non ha niente di nuovo, qui bisogna cambiare l'organizzazione dello Stato, che non funziona piu'. L'accentramento delle funzioni a Roma non serve. Il decentramento e' la strada giusta da seguire, attraverso la responsabilizzazione di Regioni, Province e Comuni''.

Sulla possibile dicotomia tra il federalismo e lo sviluppo del Paese Pagliarini spiega che ''Ci vogliono imprenditori che investano ma non si puo' obbligarli a farlo nel Sud. Ci vogliono infrastrutture nel Mezzogiorno che lo Stato deve garantire. Le Pmi possono fare molto e diventare grandi''. (segue)

(Rem/Pn/Adnkronos)