MEZZOGIORNO: E LA CALABRIA SOGNA DI DIVENTARE LA FLORIDA (2)
MEZZOGIORNO: E LA CALABRIA SOGNA DI DIVENTARE LA FLORIDA (2)

(Adnkronos) - Secondo Abramo, c'e' bisogno di un'operazione di ''bonifica'' che sappia coinvolgere tutti i settori della vita economica e sociale, ''prima di pensare di poter attivare seriamente un canale ricco qual e' il turismo''. Ma c'e' anche bisogno di creare le condizioni perche' nei calabresi si formi un ''habitus culturale diverso'' che li porti a ragionare ''in termini propositivi''. ''Soltanto capitalizzando il bagaglio di professionalita' ed esperienze di questa regione -conclude il rappresentante dei costruttori catanzaresi- si potra' evitare che la Calabria resti la terra di un sogno mai realizzato''.

L'idea della Calabria come la ''Florida d'Italia'' suscita l'interesse anche del capogruppo del Cdu in Consiglio regionale, Marilina Intrieri. ''E' un progetto comune a tutti -sostiene- per realizzare il quale e' necessario che il governo centrale offra reali e concrete manifestazioni. Appena l'esecutivo di Prodi si sara' insediato -annuncia Intrieri- la Regione aprira' una grande vertenza sui temi del lavoro''.

Recuperare l'immagine ''legale'' della Calabria e' la ''priorita' delle priorita''' se si vuole dar concretezza al progetto, sostiene il presidente della Federturismo catanzarese, Giovanni Nistico'. ''La nostra e' terra di grandi e antiche tradizioni culturali, sociali e ospitali. E' la regione d'Europa che ha il clima migliore, e per il periodo piu' lungo dell'anno, terapeutico sia al mare che in montagna''. Ma l'obiettivo di fare dell'industria turistica la punta di diamante dell'economia regionale si raggiungera', conclude Nistico', ''solo ristrutturando la rete viaria; migliorando le strutture ricettive e qualificandole con personale idoneo; realizzando strutture per il tempo libero; praticando tariffe concorrenziali e differenziate per invogliare la gente a raggiungere una regione che e' purtroppo lontana dai bacini d'utenza''.

(Nsp/Gs/Adnkronos)