SALARI: OCSE, L'ITALIA E' L'ULTIMA DEL G7
SALARI: OCSE, L'ITALIA E' L'ULTIMA DEL G7
NEL '95 I PREZZI CRESCONO DUE VOLTE PIU' DEI SALARI

Roma, 4 mag. -(Adnkronos)- L'Italia e' l'unico tra i sette paesi maggiormenti industrializzati dove nel 1995 i salari sono aumentati meno dei prezzi. Secondo l'Ocse, infatti, l'anno scorso i salari orari nell'industria sono aumentati del 3,2 per cento mentre il livello dei prezzi al consumo, esclusi i tabacchi, e' cresciuto del 5,6 per cento.

Nel gruppo dei G-7, l'Italia e' l'unica a manifestare una dinamica prezzi-salari negativa per il potere d'acquisto dei lavoratori. Nell'ultimo bollettino mensile sulla contabilita' nazionale che l'Adnkronos e' in grado di anticipare, l'associazione dei paesi industrializzati ha infatti rilevato per il Canada un aumento dei salari dell'1,8 per cento contro un incremento dei prezzi dell'1,3. Negli Usa i salari sono saliti del 2,8 ed i prezzi dell'1,9 per cento. In Giappone, dove l'inflazione e' stata addirittura negativa ( ovvero i prezzi sono diminuiti dello 0,9 per cento) i salari sono invece aumentati del 2,9 per cento.

In Europa, i paesi direttamente concorrenti dell'Italia non fanno eccezione. Nel Regno Unito i salari sono cresciuti del 3,9 per cento ed i prezzi del 2,7 mentre in Francia l'aumento salariale e' stato quasi pari all'inflazione (piu' 2,3 per cento contro un 2 per cento di aumento dei prezzi). In Germania, invece, c'e' stato il maggiore aumento dei salari con un piu' 5,1 per cento a fronte di un'inflazione dell'1,6 per cento.

(Maz/Pn/Adnkronos)