UFO: GEN. MARCELLETTI, 100 PILOTI TESTIMONI MESSI A TACERE
UFO: GEN. MARCELLETTI, 100 PILOTI TESTIMONI MESSI A TACERE

San Marino, 10 mag. (dall'inviato della Adnkronos Marco Mazzu') - Almeno cento piloti italiani, una sessantina militari e quaranta civili, sono stati testimoni oculari in questi anni di avvistamenti Ufo ma sono stati messi a tacere dai comandi o dalle direzioni di volo con minacce piu' o meno velate di ritorsioni. Lo denuncia il generale Salvatore Marcelletti, fino al 1972 pilota militare in servizio nell'aeronautica italiana e per i successivi venti anni alla guida di velivoli civili.

Protagonista a sua volta di un avvistamento nel 1971 mentre era alla guida del suo MB-326 sul cielo di Lecce, Marcelletti sottolinea ''lo stato di soggezione psicologica in cui vengono tenuti i piloti che nel corso delle missioni aeree entrano in contatto con un oggetto volante non identificato. Personalmente -dice alla Adnkronos- ho raccolto circa cento testimonianze ma sono pochi quelli che accettano di esporsi pubblicamente per paura di richiami ufficiali o di conseguenze a livello di carriera''. Marcelletti e' tra i relatori intervenuti al quarto simposio internazionale sugli Ufo iniziato oggi pomeriggio nella Repubblica di San Marino. ''L'attegiamento dei comandi militari -continua- e' incomprensibile e si spiega soltanto con il timore di psicosi di massa o di scene di panico che potrebbero verificarsi qualora le sporadiche tracce di avvistamenti Ufo si rivelassero parti di un fenomeno ben piu' concreto''. L'episodio che lo riguarda direttamente, e che fu alla base del suo addio all'aeronautica militare, avvenne nel 1971.

''Ero in servizio presso la scuola di volo di Lecce -ricorda Marcelletti- e all'improvviso notai sopra il mio velivolo una luce bianca intensissima mutare poi di colore fino ad assumere una tonalita' verde. L'oggetto, sicuramente estraneo a qualsiasi fenomeno naturale conosciuto, accompagno' il mio volo per un certo tempo e poi si dileguo' ad una velocita' strabiliante, sicuramente superiore a quella di qualsiasi velivolo terrestre operante nel 1971 ed anche ai giorni nostri''.

(Mac/As/Adnkronos)