EDILIZIA: ACCORDO IMPREGILO-CASTELLI, SI' DELLE BANCHE
EDILIZIA: ACCORDO IMPREGILO-CASTELLI, SI' DELLE BANCHE

Milano, 10 mag.(Adnkronos)- E' stato ottenuto l'assenso di tutti gli istituti bancari interessati relativamente all'accordo sottoscritto il 19 dicembre scorso tra l'amministratore delegato di Impregilo Spa, Giuseppe Gatto, ed il Presidente della Castelli Spa, Guglielmo Castelli. L'accordo prevede l'ingresso di Impregilo nel capitale di una nuova societa' a cui verra' ceduta dalla Castelli tutta l'attivita' di costruzione e prefabbricazione (ramo azienda) ad un prezzo pari al patrimonio netto, sottolinea una nota.

Impregilo e Castelli parteciperanno alla nuova societa' entrambe con una quota del 40 pc, mentre la restante partecipazione del 20 pc sara' assunta da sei istituti di credito e dalla So.P.A.F., capeggiati dalla Banca di Roma. L'ingresso di Impregilo e delle banche avverra' tramite un aumento di capitale che portera' il capitale della nuova societa' a 43 mld di lire.

La Castelli ha un portafoglio lavori di circa 200 mld di lire, e ha chiuso l'esercizio '95 con ricavi pari a oltre 160 mld. Il Consiglio di Amministrazione della nuova Societa' sara' composto da Guglielmo Castelli, Presidente, Pietro Castelli e Roberto Castelli (entrambi consiglieri della Castelli Spa), Giuseppe Gatto e Vittorio Ferrari (rispettivamente Amministratore delegato e Direttore Generale di Impregilo Spa), Giorgio Robba, che assumera' la carica di Amministratore Delegato e da un rappresentante espressione delle banche.

(Red/Lr-Gs/Adnkronos)