IMPREGILO: NEL '95 RIDOTTE LE PERDITE
IMPREGILO: NEL '95 RIDOTTE LE PERDITE
PORTAFOGLIO ORDINI '96 A 10 MILA MLD

Milano, 10 mag. (Adnkronos)- L'Impregilo ha ridotto nel '95 le perdite. L'esercizio che si e' chiuso il 31 dicembre '95 ha visto un risultato economico negativo per 14,4 mld mentre nel '94 le perdite ammontarono a 47 mld. A pesare sul bilancio e' stato soprattutto il primo semestre '95 quando ci furono 32 mld di perdite.

Il risultato operativo del '95 e' stato di 52 mld mentre nel '94 ci furono 30 mld di perdite, in aumento anche il valore della produzione passata da 2.151 mld a 2.817 mld di lire. Nel '95 il portafoglio dei lavori della Societa' di costruzioni presieduta da Franco Carraro, ha a raggiunto i 9.210 mld contro i 6.163 dell'anno precedente.

E' invece cresciuto l'indebitamento finanziario netto passato da 319 a 732 mld. La variazione e' dovuta -spiega una nota della societa'- all'indebitamento conseguente all'acquisizione dei lavori Girola e Lodigiani, e alla persistente difficolta' di incasso nei confronti degli enti pubblici italiani, ''verso i quali Impregilo vanta crediti per 950 mld di lire''.

Quanto al '96, l'obiettivo e' quello di avere un risultato economico consolidato positivo e di mantenere il portafogli ordini attorno ai 10 mila mld. La societa' evidenzia poi di aver raggiunto l'obiettivo della fuoriusita dal settore immobiliare, considerato non strategico. Nonostante il perdurare delle difficolta' di mercato, specialmente in Italia, nel corso del '96 si prevedono acquisizioni in quota per oltre 3.200 mld di lire, che consentirebbero appunto -spiega la societa'- di mantenere un portafoglio ordini di circa 10 mila mld, invariato rispetto al '95, un fatturato sui 2.800 mld ed un risultato economico consolidato positivo. (segue)

(Mil/Lr-Gs/Adnkronos)