STET: PARTE ''PROGETTO MULTILAB'' PER LA SCUOLA
STET: PARTE ''PROGETTO MULTILAB'' PER LA SCUOLA

Roma, 10 mag. (Adnkronos)- Gia' 141 scuole sono pronte per sperimentare, da lunedi', il ''Progetto Multilab'', un programma comune del ministero della Pubblica istruzione e della Stet per l'uso delle tecnologie multimediali applicate allo studio. Il via operativo e' stato dato oggi dal ministro Giancarlo Lombardi e dall'amministratore delegato di Stet Ernesto Pascale, che hanno ricordato la gia' avviata collaborazione di ''Telecomunicando'', un lavoro collaborativo tra classi che utilizza la rete ultraveloce Isdn.

Con Multilab ogni scuola sara' dotata di un laboratorio per i docenti e di un'aula multimediale collegata in rete Isdn; l'attivita' formativa sara' basata sull'utilizzo della scrittura elettronica, di Cd Rom e di ipertesti. L'avvio della didattica, finita la fase sperimentale, e' previsto per il '97. I servizi integrati offerti da Stet -insieme a Telecom Italia, Finsiel, Saritel e Trainet- saranno gratuiti per tutta la fase sperimentale, da lunedi' a fine '96.

Lombardi, che ha ricordato di aver proposto al governo attuale uno schema di decreto legge per il finanziamento di progetti che accoppiano informatica e didattica, si dice certo che ''nel programma del nuovo governo Prodi lo sviluppo delle tecnologie didattiche, da me avviato, trovera' sempre maggiore impulso''. Per Pascale ''l'accordo siglato con il ministero costituisce un esempio molto importante di come due entita' ben distinte, che perseguono fini diversi, possano dare risposte concrete per gestire positivamente la complessa transizione verso il futuro tecnologico, culturale e occupazionale''. Alla presentazione era presente lo stato maggiore della Stet -tra gli altri il direttore generale Enrico Graziani e il condirettore generale Umberto De Julio-, l'amministratore delegato di Telecom Francesco Chirichigno, il presidente di Finsiel Vittorio Di Stefano.

(Sec/As/Adnkronos)