STET: PIENA CONVERGENZA CON AMATO E NUOVO GOVERNO
STET: PIENA CONVERGENZA CON AMATO E NUOVO GOVERNO
LE NOMINE? IL 6 GIUGNO, SENZA SLITTAMENTI

Roma, 10 mag. -(Adnkronos)- La Stet e' tranquilla: non teme il prossimo appuntamento con le nomine. Non ci saranno slittamenti dell'assemblea fissata per il 6 giugno: ''le assemblee di solito, da noi, vanno in prima. quindi va in prima'', assicura Pascale a margine della presentazione di Multilab. Ne' teme le parole del presidente dell'Antitrust, Giuliano Amato, o cambiamenti di strategie dell prossimo Governo. ''Aldila' di alcune sottolineature dei giornali -afferma l'amministratore delegato di Stet- le indicazioni dell'Antitrust sono perfettamente in linea con quelle del Governo. E noi seguiamo le linee del Governo''.

Cosi' e' un inedito Pascale che annuncia: ''credo che tra noi e l'Antitrust ci sia una grande convergenza su tutti i temi fondamentali. E' chiaro che la liberalizzazione porta a tutti la possibilita' di fare servizi o infrastrutture di tlc. E a questo siamo favorevoli. Pero' non ci possiamo fermare. Questo e' l'unico punto'' precisa.

E mentre, dopo il fallimento dell'accordo tra B.T. e C&W, guarda ad una possibile ripresa delle trattativa con Cable & Wirelles, (''stiamo a vedere'' risponde a chi glielo chiede) si dice convinto che il grande accordo a tre con Ibm si fara' presto. Certo ''prima della privatizzazione'' del gruppo. Privatizzazione che si augura non sia rinviata dalla necessita' di procedere, prima, come vuole il Governo e come chiede lo stesso Amato, alla liberalizzazione dei mercati. (segue)

(Lil/Pn/Adnkronos)