IRAQ: MONITORAGGIO DEL PAM SU DISTRIBUZIONE VIVERI
IRAQ: MONITORAGGIO DEL PAM SU DISTRIBUZIONE VIVERI

Roma, 28 mag. (Adnkronos)- Il Programma alimentare mondiale (Pam) per la prima volta assumera' l'incarico di controllare la distribuzione dei generi alimentari che l'Iraq potra' acquistare in base alla risoluzione delle Nazioni Unite ''petrolio in cambio di cibo'', concordata con Baghdad la scorsa settimana. In un comunicato diffuso oggi, il Pam informa che verra' aumentato il numero del personale del Programma in Iraq e lo stesso direttore dei trasporti e della logistica del Pam, Tun Myat, si trasferira' temporanemanete in Iraq per dirigere questa fase delle operazioni.

Il Pam tiene a sottolineare che malgrado l'accordo tra Onu e Iraq sia stato firmato il 20 maggio scorso, saranno necessari almeno tre mesi proma che i generi alimentari arrivino alla popolazione bisognosa. Ed in questi tre mesi il Pam continuera' a lanciare appelli per ottenere risorse sufficienti ad assistere i 2,1 milioni di persone piu' gravemente colpite dalla penuria alimentare. Poiche' le importazioni di generi alimentari, come prevede l'accordo, inizieranno a coprire il fabbisogno della popolazione, contina il comunicato, il Pam ridurra' il numero dei suoi beneficiari in Iraq fino a un milione e 600mila persone. Questo numero comprende coloro che non riusciranno ad accedere agli alimenti importati ed e' prevista l'assistenza ai bambini, alle persone in ospedale ad ai rifugiati curdi iraniani e turchi. Il Pam dal 1991 ha distribuito in Iraq 300mila tonnellate di aiuti alimentari ad un costo di 117 milioni di dollari (oltre 180 miliardi di lire).

(Com/Gs/Adnkronos)