COSTANZO SHOW: IL FEDERALISMO 'ACCENDE' IL TEATRO PARIOLI
COSTANZO SHOW: IL FEDERALISMO 'ACCENDE' IL TEATRO PARIOLI
SCOPPIA UNA LAMPADINA NELLA PUNTATA CON MANCINO

Roma, 28 Mag. -(Adnkronos)- Il confronto tra centralismo e federalismo e' un argomento caldo, caldissimo. Talmente caldo da accendere il Teatro Parioli, dove ospite della puntata e' il presidente del Senato Nicola Mancino. Accendere nel vero senso della parola, perche' non appena Mancino ha finito di sostenere che occorre ''smantellare il centralismo'' si sente un botto: e' una lampadina di una delle luci di scena, posta proprio sopra la testa del pianista Franco Bracardi, che scoppia tra scintille fiammeggianti che cadono sulla scena.

Costanzo sobbalza sullo sgabello: ''che e' stato? Ah, una lampadina? A momenti mi prendeva un infarto...''. Mancino, invece, resta immobile sulla poltroncina blu elettrico. Praticamente una statua. Non batte ciglio, non muove un muscolo. Commenta Costanzo: ''certo, e' stato ministro dell'Interno, figuriamoci se si impressiona per una lampadina che salta...''. Intanto brandelli della speciale gelatina usata per le luci di scena cadono, in fiamme, sul palco. Bracardi prudentemente abbandona la tastiera. Intervengono i vigili del fuoco che in pochi secondi hanno ragione del principio di incendio, per la verita' non preoccupante.

Costanzo si avvicina a Mancino e: ''presidente, non e' che abbiamo toccato argomenti che portano sfiga?''. Mancino non si scompone, abbozza un sorriso e replica: ''sara' stato qualche centralista che non vuole essere... smantellato''.

(Fer/Zn/Adnkronos)