RIFORME: D'ALEMA, PARLIAMO DI CONTENUTI NON DI PROCEDURE
RIFORME: D'ALEMA, PARLIAMO DI CONTENUTI NON DI PROCEDURE
''COSTITUENTE O BICAMERALE? MEGLIO IL PARLAMENTO''

Roma, 28 mag. (Adnkronos) - Dibattito ozioso quello che contrappone i fautori dell'Assemblea Costituente ai sostenitori della bicamerale. Per Massimo D'Alema, in questa fase, sarebbe piu' costruttivo parlare dei 'contenuti' anziche' dei 'contenitori' e quindi piu' saggio ripartire da dove si era arrivati prima della fine della legislatura.

''Mi pare -ha detto il segretario del Pds arrivando alla riunione del gruppo della Sinistra Democratica in svolgimento a Montecitorio- si stia discutendo di un problema secondario rispetto alla questione piu' importante che sono le riforme''. Con il 'preambolo' Maccanico e la bozza Fisichella ''sulle riforme eravamo arrivati ad un buon punto e intendevamo farle senza promuovere l'Assemblea Costituente''.

''Bisognerebbe tornare a discutere del contenuto delle riforme, non delle procedure. Personalmente non ho capito questa smodata passione a confrontarsi sulla 'Costituente' o sulla bicamerale. Verifichiamo se c'e' un'intesa. Se c'e' non vedo perche le riforme non le possa fare il Parlamento''. Anche perche', per formare un'Assemblea Costituente, sarebbe necessario tornare alle urne...

''Ho qualche dubbio che il paese abbia bisogno di nuove elezioni. Non demonizzo nulla -spiega D'Alema- dico solo che mi interessa che si riapra il dialogo sulle riforme che si debbono fare subito e poi il confronto sulle procedure migliori per realizzarle''.

(Ruf/Gs/Adnkronos)