RIFORME: REBUFFA, ECCO PERCHE' OCCORRE LA COSTITUENTE
RIFORME: REBUFFA, ECCO PERCHE' OCCORRE LA COSTITUENTE
''COMPATIBILITA' CON MANDATO PARLAMENTARE''

Roma, 28 mag. -(Adnkronos)- ''Rilanciare l'iniziativa per la Costituente e' l'unica strada per evitare che la democrazia maggioritaria venga bloccata''. Giorgio Rebuffa, uno dei professori di Forza Italia, appoggia la proposta di dar vita ad un'assemblea costituente lanciata da Silvio Berlusconi.

''Condivido la proposta -aggiunge Rebuffa- per le seguenti ragioni: primo, rimette in gioco i temi delle riforme istituzionali, entrati in apnea con il discorso di Prodi al Parlamento; secondo, costringe i riformatori, presenti anche nell'Ulivo, a confrontarsi su temi concreti e decisivi per la transizione; terzo, risponde ad un'esigenza dell'elettorato, visto che la maggior parte degli italiani, al di la' degli schieramenti politici, e' favorevole a una qualche forma di governo presidenziale''.

Rebuffa ricorda che nei giorni scorsi e' stata ''sollevata, ad esempio, la questione di possibili frizioni tra la Costituente ed il Parlamento. Ma lo scoglio -spiega- si supera con alcuni marchingegni: compatibilita' tra mandato parlamentare e partecipazione all'Assemblea, numero limitato dei componenti e durata determinata e breve dell'Assemblea stessa. Insomma, l'iniziativa sulla Costituente rimette al centro della vita politica la ragione stessa per cui il Polo e' nato: la riforma del sistema in senso bipolare''.

(Pol/Pn/Adnkronos)