SCALFARO: PARA', I FISCHI UNA BRAVATA DI POCHI SCONSIDERATI
SCALFARO: PARA', I FISCHI UNA BRAVATA DI POCHI SCONSIDERATI

Roma, 28 mag. -(Adnkronos)- I fischi al presidente? Soltanto ''una bravata di pochi sconsiderati'', alla quale la stampa ha dato ecccessivo spazio. Parola dell' Associazione Nazionale Paracadutisti d'Italia, che in una nota di precisazione sull' ''incidente'' verificatosi a Bologna durante il 19esimo Raduno, prende le difese degli uomini della Folgore ai quali e' stato attribuito il gesto.

Il generale Franco de Vita, che firma il comunicato, deplora l'accaduto, ma invita anche a riportarlo ''nella giusta dimensione''. ''La contestazione ad alcuni oratori -spiega- e' scaturita da un limitatissimo numero di partecipanti al raduno e in parte provocata dalla eccessiva lunghezza di alcuni interventi. Le varie migliaia di soci, inquadrati nella parte centrale della piazza, hanno sempre mantenuto un comportamento corretto''.

''Lo stesso Capo dello Stato -sottolinea- ha minimizzato la cosa, esprimendo invece direttamente al Presidente Nazionale il suo apprezzamento e ha seguito con entusiasmo le esibizioni aviolancistiche e la successiva sfilata dei radunisti durante la quale e' stato festosamente salutato''.

Deplorando categoricamente l'accaduto, ''non attribuibile a veri paracadutisti abituati ad una severa disciplina, anche nei comportamenti, l'Associazione stigmatizza pero' il fatto che i media abbiano trascurato della manifestazione ''i momenti piu' significativi'', come le commosse parole del giovane medaglia d'oro paralizzato per le ferite subite in Somalia, la presenza di centinaia di reduci, il rito del giuramento, i difficili atterraggi con il paracadute, ''mettendo in eccessivo risalto il solo episodio incriminato, che il presidente della repubblica ha superato con buonumore e buonsenso''.

(Red/Pn/Adnkronos)