TV: D'ALATRI VINCE LA SERATA, 'BASTA CON I FILM A NOTTE FONDA'
TV: D'ALATRI VINCE LA SERATA, 'BASTA CON I FILM A NOTTE FONDA'
''IL NOSTRO CINEMA E' MATURO PER IL PRIME TIME''

Roma, 28 mag. -(Adnkronos)- Ma chi l'ha detto che il giovane cinema italiano deve essere relegato nel 'ghetto' dei palinsesti? Ieri, il film di Alessandro D'Alatri ''Senza Pelle'', trasmesso in prima tv su Raiuno si e' aggiudicato il primato degli ascolti nella prima serata televisiva con 6 milioni 289 mila telespettatori e uno share del 23,46 per cento, staccando di quasi due milioni la pellicola statunitense di Harold Ramis ''Ricomincio da capo'' (4 milioni 309 mila telespettatori, con il 16,93 per cento di share).

''E' un'altra conferma che il cinema italiano e' maturo per il prime time e non si merita il trattamento che la tv gli riserva, mandandolo in onda a tarda notte. Sono molto orgoglioso. E pensare che il mio primo film, 'Americano rosso', come tantissimi altri, e' andato in onda solo dopo le 23.30 pur essendo coprodotto dalla Rai'', e' il commento del regista del film, che si dichiara ''quasi incredulo'' ma ''felicissimo'' (''Un numero cosi' grande di spettatori non l'avrei raggiunto nemmeno sommando tutte le sale d'Europa''). ''Ringrazio la Rai per avermi fatto l'onore di questa posizione in palinsesto e spero che continui su questa linea. Ormai mi sembra che stia cadendo il luogo comune del filmone americano che vince comunque, almeno per quanto riguarda la tv -aggiunge D'Alatri- E questo per noi e' fondamentale perche' la guerra nelle sale e' persa in partenza. Non potendo competere sul piano della produzione e della distribuzione con le major, il cinema italiano non puo' fare a meno della tv. La partecipazione nella coproduzione per i diritti d'antenna e' diventata una fonte di finanziamento fondamentale se non idispensabile per il nostro cinema. E il bello e' che ora comiciamo a meritarcela...'' (segue)

(Nex/Pn/Adnkronos)