BENI CULTURALI: IL ''LIBRO DEI MUSEI'' VOLA ALL'ESTERO
BENI CULTURALI: IL ''LIBRO DEI MUSEI'' VOLA ALL'ESTERO

Roma, 16 lug. (Adnkronos) - ''Il Libro dei Musei'', la prima guida con le stellette ai luoghi d'arte italiani, sara' tradotto all'estero da alcune tra le piu' importanti case editrici europee ed americane. Dopo l'ottima partenza nel nostro Paese, il successo dell'ultima realizzazione editoriale dell'Adnkronos Libri varchera' presto i confini nazionali. Celebri editori, specializzati nelle guide turistiche, sono interessati infatti a progettare coedizioni bilingue del ''Libro dei Musei'': tra di essi sono Harper & Collin, Berlitz e Prentice Hall.

Oltre che per l'aspetto editoriale, Giuseppe Marra, presidente del gruppo Adnkronos, ha espresso soddisfazione per il buon impatto culturale che l'opera dedicata ai 3.500 luoghi e siti artistici sta avendo soprattutto nel mondo anglosassone. Lo dimostra, ad esempio, l'entusiasmo di Nicolas Mann, direttore del prestigioso Warburg Institute di Londra. ''E' una pubblicazione di gran valore'', ha scritto Mann in una lettera a Marra. ''Sembra incredibile che non sia mai stato fatto un tentativo di catalogare e documentare in questo modo tttti i musei d'Italia, ma tutti noi che viaggiamo spesso nel vostro Paese sappiamo che e' vero''. Il primo catalogo dei musei tricolore fara' la sua bella mostra anche nella biblioteca del Courtauld Institute of Art dell'universita' di Londra e in quella dell'Accademia Reale di Lettere, Storia e Archeologia di Stoccolma.

''Il libro dei Musei'' sara', inoltre, adottato da molti degli istituti italiani di cultura all'estero. ''E' un volume di grandissima utilita' e faro' tutto il possibile per promuovere una iniziativa cosi' importante'', ha detto Benedetta Bini, direttrice della sede di Londra. ''E' una pubblicazione indispensabile per la conoscenza dei nostri tanti musei'', ha osservato Angelo Carriere, direttore della sede di Copenhagen. ''Un'opera insostituibile'', ha affermato Emilio Canu, direttore della sede di Oslo. ''In Germania si sentiva la mancanza di un libro che catalogasse tutti i musei'', ha precisato Pietro Roselli, direttore della sede di Monaco di Baviera, che per l'autunno ha invitato Giuseppe Marra e il direttore editoriale dell'Adnkronos Bruno Pellegrino a presentare il volume che sara' utilizzato nell'ambito di una serie di manifestazioni sui beni culturali.

(Pam/Pn/Adnkronos)