I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (3): L'INTERNO
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (3): L'INTERNO

Milano. Prosegue il trend negativo a piazza Affari, dopo il lunedi' nero che ha visto il Mibtel lasciare sul terreno il 3,14 pc. Lo stesso indice telematico cedeva stamane all'inizio di seduta l'1,93 per cento e quasi un'ora piu' tardi, alle 11 circa, amplificava il calo al 2,04 per cento, quotando momentaneamente 9.723. Contemporaneamente, il Mib 30 cedeva il 2,20 per cento a quota 14.512. Il calo odierno non esclude nemmeno la nuova matricola Mediaset, che, dopo il brillante esordio della vigilia, alla stessa ora perdeva il 2,68 per cento, scambiata a 7.120 lire. Pesano sul mercato azionario l'andamento negativo di lira e Btp sulla scia di preoccupazioni sia di natura politica interna sia internazionale, a partire dall'arretramento pesante di Wall Street.

Roma. Terminato a tarda sera il summit dei leader dell'Ulivo, convocato a Palazzo Chigi dal presidente del Consiglio. Prodi avrebbe deciso di avanzare, tra domani e dopodomani, una proposta al Polo per tentare di porre fine all'ostruzionismo in Parlamento. Offrirebbe uno 'statuto delle opposizioni' e le presidenze delle commissioni di controllo: Vigilanza Rai, Stragi e Servizi segreti.

Roma. Si apre domani, in Parlamento, il dibattito sugli strumenti procedurali per le riforme istituzionali. Ultime 24 ore per preparare le rispettive mozioni. La bozza del Polo sara' elaborata da Francesco D'Onofrio del Ccd-Cdu, da Domenico Fisichella e Domenico Nania di An, da Peppino Calderisi e Antonio Rebuffa di Forza Italia. La mozione del centro-destra partira' dalla richiesta dell'Assemblea Costituente e con quella di prevedere la dichiarazione d'urgenza per le proposte del Polo. In alto mare, invece, il centro sinistra, diviso sul testo per le riforme. Si parla, al momento, di un documento che recepirebbe alcuni punti delle proposte del Polo. (segue)

(Sin/Zn/Adnkronos)