I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (3): L'INTERNO
I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (3): L'INTERNO

Roma. Ancora disagi per chi viaggia, fin dai prossimi giorni. I marittimi della Tirrenia aderenti alla Fialm-Confsal hanno confermato una serie di scioperi sulle navi, a partire da dopodomani. L'astensione dal lavoro riguardera' 24 ore del 18 luglio, 48 ore il 25 e 26 luglio e altre 48 l'8 e il 9 agosto. Disagi anche negli areoporti. La rappresentanza sindacale di base dei Vigili del Fuoco ha indetto, infatti, uno sciopero nazionale di categoria per venerdi' 26 luglio dalle 14 alle 18, con sospensione del servizio areoportuale.

Roma. Il Sud esporta piu' del Nord. E' la sorpresa del commercio estero italiano nel 1995. Le esportazioni del Mezzogiorno sono cresciute del 28,1 per cento, contro una media nazionale del 22,3 per cento. Il dato emerge dal rapporto Ice, che ha calcolato che la bilancia dei pagamenti di parte corrente, dopo aver chiuso il 1995 in attivo per 45mila miliardi di lire, proseguira' anche nel 1996 nella tendenza all'accrescimento del surplus iniziata nel 1993, lasciando prevedere un attivo che potrebbe raggiungere i 60mila miliardi di lire.

Roma. Lira ulteriormente indebolita sul marco, seguendo l'andamento del dollaro, che anche nel pomeriggio ha continuato a perdere posizioni sulla valuta tedesca, arrivata a quota 1,48. La nostra valuta e' stata scambiata a meta' pomeriggio a 1.021 sul marco (contro le 1.017,44 delle rilevazioni indicative della Banca d'Italia) e a 1.521 lire nei confronti del dollaro (contro le 1.528,12 delle rilevazioni indicative). Intanto, nel pomeriggio Piazza Affari riduce le perdite, grazie all'avvio positivo di Wall Street. Poco prima delle 16 l'indice telematico segnava quota 9.806 contraendo il calo all'1,20 per cento ed il Mib 30 quotava 14.641 punti (-1,33 per cento). Riduzione generalizzata delle perdite anche tra le maggiori blue chips: le Fiat cedevano alla stessa ora l'1,34 per cento, le Tim l'1,59 per cento, le Mediobanca l'1,11 per cento. Sempre in controtendenza le Mediaset, che amplificano addirittura il rialzo, passato a +2,65 per cento.

Roma. A settembre bolletta della luce piu' leggera. La fascia di utenti piu' diffusa, quella che consuma in media 2.116 kwh l'anno, con una potenza impegnata di 3 kw, avra' una riduzione di spesa del 10,3 per cento, pari a 38.365 lire in meno l'anno. La fascia di consumo di 2.700 kw avra' una riduzione dell'8,6 per cento, pari a 50.417 lire in meno l'anno. Per la fascia piu' marginale, che comprende un consumo annuo di 4 mila kw, ci sara' una modesta riduzione del costo dello 0,4 per cento, pari a circa 6 mila lire l'anno in meno.

Roma. Primi contatti informali Polo-Ulivo sull'ipotesi di una Commissione bicamerale per le riforme costituzionali. L'organismo verrebbe eventualmente proposto in un documento di maggioranza accettabile da entrambi gli schieramenti. Centro-sinistra e centro-destra, comunque, continuano a lavorare separatamente sulle rispettive risoluzioni, da presentare nel dibattito parlamentare che si apre domani. L'Ulivo prevede due commissioni speciali, il Polo l'Assemblea Costituente. (segue)

(Sin/Pe/Adnkronos)