CINA: OPERAZIONE D'EMERGENZA DI MEDICI SENZA FRONTIERE
CINA: OPERAZIONE D'EMERGENZA DI MEDICI SENZA FRONTIERE

Roma, 16 lug. -(Adnkronos)- Medici senza frontiere ha lanciato un'operazione d'emergenza per le sette province cinesi sommerse dall'acqua. L'organizzazione informa in un comunicato che l'obiettivo del suo intervento di soccorso e' la costruzione rapida di rifugi difortuna e l'approvvigionamento di acqua potabile agli sfollati. Le piogge sono inziaite il 29 giugno scorso ed in alcune aree le acque hanno raggiunto i cinque metri d'altezza. Fino ad oggi sono arrivati in Cina 26 volontari internazionali di Medici senza frontiere su tre aerei cargo con un totale di cento tonnellate di materiale diverso.

I volontari hanno gia' avviato la distribuzione degli aiuti in tre delle sette province colpite -Guizou, Anhui, Zhejiang, Guangxi, Jiangxi, Hubei ed Hunan- ma quello che preoccupa l'organizzazione e' il dopo alluvione, dato che sono stati registrati numerosi casi di dissenteria e che le inondazioni hanno danneggiato le fonti di acqua potabile e contaminato vastissime aree del territorio.

(Com/Pn/Adnkronos)