M.O.: BIBI GIOVEDI' AL CAIRO PER IMPEDIRE ASSE CAIRO-DAMASCO
M.O.: BIBI GIOVEDI' AL CAIRO PER IMPEDIRE ASSE CAIRO-DAMASCO

Gerusalemme, 16 lug. -(Adnkronos)- Impedire la nascita di un pericoloso asse Cairo-Damasco. E' questo il principale obiettivo della visita che il premier israeliano, Benyamin Netanyahu, compira' giovedi' prossimo nella capitale egiziana e durante la quale offrira' al presidente Hosni Mubarak un ruolo centrale nel ''nuovo'' processo di pace. Appare ormai certo che il nuovo governo israeliano, che in meno di due mesi dalla vittoria elettorale, secondo Shimon Peres, sembra essere riuscito unicamente a ricompattare la nazione araba, si stia convincendo della necessita' di mantenere il Cairo ''nella mischia'' offrendogli un ruolo primario per non rischiare pericolose alleanze con la Siria. Proprio in vista di possibile ''nuovo corso'' nelle relazioni egitto siriane, il regime di Damasco si era recentemente offerta di ricucire i rapporti tra il Cairo e Teheran, proposta che il ''rais'' egiziano aveva declinato.

Se da un lato l'Egitto e' stato uno dei promotori dei negoziato israelo siriani sulle Alture del Golan, molto piu' a cuore sembrano essere per il Cairo le sorti della causa palestinese. Se Netanyahu riuscira' a convincere Mubarak della sincerita' dei suoi impegni con i palestinesi, allora l'Egitto manterrebbe probabilmente la sua linea moderata di mediazione, una posizione alla quale il governo israeliano, dopo le recenti dichiarazioni poco concilianti rilasciate da Netanyahu, non puo' assolutamente rinunciare.

(Neb/Pn/Adnkronos)