USA: ELIZABETH DOLE, PROFILO DELL''ANTI-HILLARY'
USA: ELIZABETH DOLE, PROFILO DELL''ANTI-HILLARY'

Washington, 16 lug. -(Adnkronos)- Additata dai piu' come la nemesi storica di Hillary Clinton, la moglie del candidato repubblicano Bob Dole sta svolgendo un ruolo sempre piu' di primo piano nella campagna presidenziale dell'ex senatore, vestendo i panni di una ''first lady'' autentica ed elegante. Amici e nemici del''Grand old party'' americano si arrendono all'evidenza: Elizabeth Dole -alias Liddy- che sta compiendo in giro per gli Stati Uniti una campagna elettorale ''autonoma'' per guadagnare voti al marito, e' amata dalla ''gente'', cui non lesina mai ne' sorrisi ne' cordialita', e si sta altresi' rivelando un'ottima oratrice. Calda ed appassionata, ''Liddy'' riuscirebbe infatti a ''rapire'' gli americani, molto piu' di Bob, giudicato troppo distante per la sua aria distaccata e la sua fredda retorica.

Impeccabile -con i suoi tailleur senza una piega, ed il trucco e la pettinatura sempre perfetti- la ''first lady'' repubblicana e' circondata da un alone di regalita' pari a quello della principessa Diana, scrive il quotidiano americano ''Usa today'', ma riesce al contempo con il suo modo di fare schietto ed il suo marcato accento meridionale a non stare sul piedistallo. Ed ecco che ''Liddy'' -nella sua tappa ''elettorale'' a Vineland, nel New Jersey- mette sotto i denti un panino con hot-dog prima di dare via al ''comizio'', per poi interrompersi e fare i complimenti ad un elettore per la cravatta a stelle e strisce da lui indossata. (segue)

(Red/Pn/Adnkronos)