CECENIA: STORIA DI GROZNY ''LA TERRIBILE'' (2)
CECENIA: STORIA DI GROZNY ''LA TERRIBILE'' (2)

(Adnkronos)- Mortificata dalla deportazione staliniana, Grozny torno' presto al suo splendore grazie ai fieri ceceni che, tornati in patria, le restituirono l'antica dignita'. Testimone una targhetta ufficiale sovietica del 1984 che cosi' recita: ''Cinque milioni di metri quadrati di appartamenti, tre teatri, una sala concerti, due musei''. E che chiosa: ''al contrario degli esseri umani, molte citta' ringiovaniscono invece di invecchiare. E' il caso soprattutto di Grozny''.

Ma dopo l'assalto russo alla capitale cecena, cosa e' rimasto della vivacita' e diversita' culturale di una citta' in cui convivevano ben 20 etnie differenti, della bellezza e dei colori dei suoi famosi giardini, realizzati con l'aiuto di imprese italiane e finlandesi, e che la pur tetra e grigia architettura sovietica non riusci' mai a sopraffare?

(Nap/Gs/Adnkronos)