RUSSIA: PIU' CHE UN'INCORONAZIONE, UN BLITZ (2)
RUSSIA: PIU' CHE UN'INCORONAZIONE, UN BLITZ (2)

(Adnkronos) - Molto brevi gli interventi pronunciati di fronte ai dignitari di Stato, ai Presidenti di tutte le repubbliche della Copmunita' degli Stati indipendenti e a oltre 100 ambasciatori stranieri accreditati a Mosca.

''Gli elettori - ha dichiarato il capo della commissione centrale elettorale, il primo a intervenire - hanno fatto una decisione molto responsabile, dando il loro voto a Boris Eltsin in un'elezione democratica e libera, basata su una libera espressione di volonta' della popolazione russa''. ''La prego di accettare - ha proseguito Ryabov - l'elezione alla carica piu' importante del paese che vi e' stata conferita da milioni di cittadini''. ''le elezioni - ha poi sancito il presidente della Corte costituzionale, Vladimir Tumanov - si sono svolte nel pieno rispetto della costituzione''.

La parola e' quindi passata a Eltsin che ha pronunciato la formula del giuramento cosi' come previsto dall'articolo 82 della Costituzione russa. Le uniche parole pronunciate da un Boris Eltsin molto dimagrito ma soprattutto impacciato e rigido. ''Giuro di esercitare la mia autorita' come presidente della Federazione Russa, di rispettare e proteggere i diritti civili e le liberta', di rispettare e fare rispettare la costituzione della Federazione Russa, proteggere la sovranita' e l'indipendenza, la sicurezza e l'integrita' dello stato, servire la popolazione lealmente''. (segue)

(Ses/Pn/Adnkronos)