BOXE: E' GUERRA APERTA TRA DURAN E OLIVA
BOXE: E' GUERRA APERTA TRA DURAN E OLIVA

Roma, 9 ago. (Adnkronos) - Continua senza esclusione di colpi la guerra del dopo Atlanta, ma soprattutto sul futuro della Federboxe, tra Massimiliano Duran, ex campione dei massimi leggeri ed ora coordinatore del sindacato autonomo Libersind, e Patrizio Oliva, diventato il nuovo C.T. della nazionale da soli due mesi.

''Caro Patrizio, visto che non te lo ha detto il dottore di prendere in mano la squadra a due mesi dalle Olimpiadi -scrive oggi Duran a Oliva- mi viene il sospetto che il tuo entusiasmo sia dettato dai bei soldoni che stai guadagnando. Comunque -prosegue Duran- non ho nessun interesse a polemizzare con te perche' non sei altro che una piccola pedina in mano ad una Federazione di incapaci che fino a qualche anno fa criticavi per primo''.

Nel sindacato pugili c'e' la piena democrazia, scrive Duran in conclusione, e ''tutti insieme dovremo decidere chi sara' il nostro candidato (il rinnovo delle cariche e' previsto per marzo n.d.r.), ma dubito che il nostro voto possa andare agli attuali dirigenti che da anni danno prova di grande incapacita', infischiandosene di qualsiasi critica gli venga mossa dai pugili e da chi opera nel nostro settore''.

(Pag/Gs/Adnkronos)