CECENI: I RUSSI RICONQUISTANO POSIZIONI (2)
CECENI: I RUSSI RICONQUISTANO POSIZIONI (2)

(Adnkronos/Dpa)- Mentre a Grozny si continuava a combattere, il presidente russo Boris Eltsin -la cui cerimonia di insediamento, ieri al Cremlino, era rovinata dalla notizia della vittoriosa offensiva cecena- licenziava il suo rappresentante speciale per la Cecenia, Oleg Lobov, sostituendolo con il generale Alexander Lebed, segretario del Consiglio di sicurezza russo. La Duma russa, intanto, dopo aver approvato all'unanimita' una risoluzione con la quale chiede a Eltsin di imporre lo stato d'emergenza nella repubblica caucasica, si e' riunita per discutere gli ultimi avvenimenti in Cecenia.

Lo stesso presidente ha poi chiesto al primo ministro Viktor Cernomyrdin di convocare per domani mattina la commissione per la Cecenia e ha dato mandato al procuratore Yuri Skuratov di avviare un procedimento penale per individuare i responsabili degli ultimi disastri nella repubblica caucasica. Gli scontri tra i separatisti ceceni e le truppe federali continuano anche intorno a Gudermes, a sudest di Grozny.

(Nap/Pe/Adnkronos)