FUMO: USA, MALATO DI CANCRO OTTIENE OLTRE 1 MLD
FUMO: USA, MALATO DI CANCRO OTTIENE OLTRE 1 MLD

Jacksonville (Florida), 10 ago. (Adnkronos/Washington Post)- Grave sconfitta per la lobby del tabacco: un ex fumatore di 66 anni, colpito da tumore al polmone, ha ottenuto da un tribunale statale di Jacksonville (Florida), un risarcimento di 750mila dollari (circa un miliardo e 125 milioni di lire) ai danni della Brown & Williamson Tobacco corporation. La sentenza, contro la quale verra' certamente presentato appello, ha avuto immediate ricadute a Wall Street: il titolo della Philip Morrris, numero uno del tabacco negli Stati Uniti, e' crollato di 13 punti.

Grady Carter, il vincitore della causa, e' un ex controllore di volo che aveva iniziato a fumare sigarette Lucky strike all'eta' di 17 anni. Nel 1991 gli fu diagnosticato un cancro e successivamente gli fu asportata chirurgicamente gran parte del polmone sinistro. ''Qualcuno doveva incastrarli -ha commentato riferendosi ai produttori di tabacco- un sacco di gente sta morendo di cancro al polmone''. Il processo, iniziato il 28 luglio, e' stato il primo di questo tipo a svolgersi dopo che sui media sono apparsi documenti interni e riservati della B&W e di altre societa' del tabacco, nei quali la nicotina veniva definita gia' nei primi anni sessanta come una sostanza capace di dare assuefazione, senza che il pubblico ne fosse poi avvertito. Gli avvocati di Carter hanno fatto largo uso della stessa documentazione. (segue)

(Civ/Gs/Adnkronos)