SAN DIEGO: CLINTON VA IN VACANZA, CALCOLI E ASTRI PROPIZI
SAN DIEGO: CLINTON VA IN VACANZA, CALCOLI E ASTRI PROPIZI

Jackosn (Wyoming), 10 ago. (Adnkronos/Dpa/Newsday) - La spiaggia di San Diego si riempie di repubblicani e Bill Clinton va in vacanza sulle Montagne Rocciose. Appena giunto alla panoramica cittadina di Jackson Hole, vicina al parco di Yellowstone nel Wyoming, il Presidente degli Stati Uniti si e' rifiutato di commentare la quasi definitiva ipotesi del ticket sfidante Bob Dole-Jack Kemp. ''Ora ho solo bisogno di vacanze'' si sarebbe limitato a rispondere Clinton, mostrando sicurezza. E con ragione, dal momento che sia i complessi calcoli, fra l'economico e il fantapolitico, degli analisti che gli astri gli promettono sonni tranquilli e sogni di facile vittoria.

I calcoli dei politologi si basano su dati economici, storici e sociologici: come quelli dei professori Michael Lewis-Beck, dell'Universita' del Missouri, e Tom Rice, dell'Universita' del Vermont, che creando un'equazione fra resa economica e popolarita' del presidente, hanno decretato la seconda vittoria di Clinton. Anche aggiungendo il fattore ''tempo di un cambiamento'', magicamente quantizzato da Alan Abramowitz della Emory University di Atlanta, Bill risulta sempre vincente. (segue)

(Red/Pe/Adnkronos)