SAN DIEGO: LIDDY, CHRISTINE, SUSAN, LE DONNE GOP (3)
SAN DIEGO: LIDDY, CHRISTINE, SUSAN, LE DONNE GOP (3)

(Adnkronos) - Ma se la repubblicana Elizabeth Dole sogna di essere la prima First Lady non decorativa, e' Christine Todd Whitman, l'unica donna governatore degli Stati Uniti, il vero astro nascente femminile del ''Great Old Party''. E' sara' la repubblicana abortista -vera protagonista delle mediazioni politiche che hanno reso meno amara la sconfitta della ''tolleranza'' verso chi non e' anti-abortista decretata dalla Piattaforma del Partito l'altro ieri a San Diego- la prima Presidente donna della storia americana, come sostiene un'autorita' irriverente, ma indiscussa, del pensiero postfemminista a stelle a strisce, Camille Paglia.

''Ma Dole e' troppo rammolito per sceglierla come vice'' ha aggiunto la professoressa e critica culturale, commentando il fatto che la 50enne governatrice, repubblicana ma liberal, era stata indicata come l'unica possibile scelta vincente che il 73enne candidato avrebbe potuto fare per rendere competitivo il suo ticket il prossimo novembre.

A rendere impossibile la scelta della governatrice -che viene da una famiglia ''Gop doc'', con un nonno governatore dello Stato di New York, e una madre e un padre innamoratisi durante al congresso del partito del '32- per il ticket sono state certamente le sue posizioni non molto in sintonia con l'anima ultraconservatrice che domina il partito di questi giorni. Ma sono in molti a ritenere che quando il ''Contratto con l'America'' di Newt Gingrich mostrera' definitavamente i suoi lati fallimentari, sara' la ricetta moderata, ma illuminata e modernista, della Whitman la carta vincente per il Gop. Liberal nelle questioni sociali - come nel caso dell'aborto- Christine sta governando il New Jersey in equilibrio fra i tagli fiscali e pareggio del bliancio ('meno stato') e un livello decente di welfare.

(Red/Pe/Adnkronos)