SAN DIEGO: PIOGGIA DI SPOT PRO MATRIMONI GAY
SAN DIEGO: PIOGGIA DI SPOT PRO MATRIMONI GAY

San Diego, 10 ago. (Adnkronos/Washington Post) - Non perdete tempo ad attaccare al Congresso le relazioni omosessuali, ma pensate a risolvere i veri problemi dell'America. La comunita' gay americana sfida la Convention del partito che ha votato la legge per bloccare i matrimoni omosessuali e 'occupa' letteralmente gli spazi pubblicitari delle televisioni -Cnn in testa naturalmente- che copriranno l'evento da lunedi' prossimo, con un spot dal titolo provocatorio di ''Matrimoni''. E lo stesso Bob Dole, l'uomo destinato ad essere consacrato candidato a San Diego, ha l'onore di essere fra i protagonisti del breve inserto pubblicitario.

Il primo fotogramma e' infatti una foto di Dole e della -seconda- moglie Elizabeth, con una voce fuori campo che recita: ''C'e' stato un tempo in cui un uomo divorziato non sarebbe stato mai un candidato ideale''. Segue la foto nuziale del senatore texano Phil Gramm e della sua signora Wendy, di origine coerana, e quella del giudice della Corte Suprema Clarence Thomas, che e' nero, e della moglie Virginia, che e' bianca. Entrambe seguite da un medesimo commento su un tempo in cui certe unioni erano talmente scioccanti da essere considerate illegali. ''E alcune lo sono ancora'' conclude la voce su una foto di donne abbracciate. ''Riforma sanitaria, crimine, tagli delle tasse, educazione'' -conclude lo spot- ''Perche' Bob Dole e il Congresso stanno perdendo il loro tempo con le leggi che attaccano le relazioni gay? Hanno cose piu' importanti da fare: gli americani vogliono soluzioni che ci uniscano non che ci dividano''.

(Red/Gs/Adnkronos)