FOIBE: ''IL PDS, COME IL PCI, NON DEVE FARE AUTOCRITICA''
FOIBE: ''IL PDS, COME IL PCI, NON DEVE FARE AUTOCRITICA''
EX SEGRETARIO TRIESTINO CONTRO LE ''SPARATE'' DELLA STAMPA

Trieste, 27 ago. (Adnkronos) - ''Il Pci di Trieste come l'attuale Pds, non ha nessuna autocritica da fare sulla vicenda delle Foibe''. Claudio Tonel, segretario del partito negli anni '80 e attuale presidente dell'associazione regionale intitolata a Enrico Berlinguer stamane ha deciso di mettere i puntini sulle ''I'' della polemica esplosa in questi giorni sulla stampa nazionale. Occasione: la presentazione di un libro (''Quali valori oggi a 50 anni dalla Liberazione'', Edizione della Laguna) che, destinato ai ragazzi delle scuole, affronta anche il dramma delle Foibe in Istria e a Trieste.

Tonel accusa la stampa di ''superficialita', ignoranza, dimenticanze ed emotivita'''. quattro le obiezioni sollevate. Primo: ''Si dice che non esiste nessun libro sulle foibe. Non e' vero''. A questo proposito, il volume di Tonel -che raccoglie saggi relativi a iniziative che l'associazione Berlinguer ha svolto nel 50esimo anniversario della Liberazione- cita numerosi testi sull'argomento, giudicati di volta in volta piu' o meno attendibili. Secondo: ''Mente chi dice che nessun infoibatore e' stato processato.

A Trieste. durante il governo militare alleato (1945-1954) le corti straordinarie d'Assise alleate- hanno processato decine e decine di persone''. Terzo: ''si richiedono commissioni d'indagine. Ma due commissioni miste interstatali di storici (italo-slovena e italo-croata) sono al lavoro dall'agosto del 1993 con il compito di rivisitare gli aspetti rilevanti della storia e delle relazioni politiche bilaterali nell'arco di questo secolo''. (Segue)

(Ats/As/Adnkronos)