CARABINIERI: COCER RIVENDICA RUOLO SINDACALE
CARABINIERI: COCER RIVENDICA RUOLO SINDACALE

Roma, 27 ago. (Adnkronos) - ''Il Cocer -in una nota diffusa questo pomeriggio- ringrazia il Generale Federici per essersi fatto ancora portavoce autorevole delle persistenti richieste avanzate dal Cocer stesso che, come unico soggetto rappresentativo dei 120 mila carabinieri, rivendica, comunque e piu' di prima, un ruolo rappresentativo piu' autentico, cosa che l'attuale legge istitutiva ancora gli nega nonostante abbia firmato gli ultimi due contratti di lavoro.

''Al di la' dei meriti sindacali che vanno riconosciuti al Generale Federici -si legge ancora- c'e' bisogno di superare una volta per tutte l'incompatibilita' e la confusione che deriva tra il ruolo di comandante e di rappresentate. E' difficile essere bravi rappresentanti di se stessi. I fatti dimostrano inequivocabilmente la gravita' della situazione, comunque gia' nota ai responsabili istituzionali. Lo stato pretende troppo, con stipendi da sopravvivenza, senza casa, lontano dai familiari, ci vuole sempre pronti ad intervenire ed a morire. Questi sono i nostri 'veri privilegi'.

''Ad esasperare ancor di piu' la situazione -sottolinea la nota- sono state le penalizzazioni subite da alcune categorie conseguenti l'avvenuto riordino delle carriere che ha aggiustato 10 e rovinato 100. Il ministro della Difesa Andreatta, dopo essersi insediato aveva lasciato intendere di voler dare piu' risalto al Cocer CC e quindi di volerlo incontrare quanto prima. Siamo ancora in attesa. Il minsitro dell'Interno, altro nostro referente istituzionale, se incontra i sindacati della Polizia di Stato sarebbe opportuno che incontrasse anche il Cocer dell'arma quale soggetto, pur senza tessere, piu' rappresentativo del comparto sicurezza. Siamo al limite della tollerabilita', ma sempre consapevoli del nostro senso di responsabilita'''.

(Sin/As/Adnkronos)