FOIBE: MULAS (AN), COMMISSIONE SU PENSIONI PARTIGIANI TITINI
FOIBE: MULAS (AN), COMMISSIONE SU PENSIONI PARTIGIANI TITINI

Roma, 27 ago. -(Adnkronos)- L'immediata ricostituzione della commissione d'indagine sulle pensioni pagate ai cittadini della ormai ex Jugoslavia. E' quanto chiedera' alla riapertura dei lavori del Senato, il senatore Pino Mulas, capogruppo di An alla commissione Lavoro. ''Durante la precedente legislatura -ricorda Mulas- su proposta del Polo per le Liberta', fu costituito un comitato ristretto indagine sulle pensioni che l'Inps continua a pagare ai cittadini jugoslavi gia' membri delle bande partigiane titine e quindi corresponsabili delle stragi di italiani nelle Foibe''.

''La commissione -continua il senatore di An- non pote' terminare i suoi lavori perche' le notizie richieste ai competenti ministeri e istituti previdenziali non giunsero prima della fine della legislatura. Ora -conclude Mulas- si dovranno ridefinire i rapporti e gli accordi con i tre stati nati dal dissolvimento della Jugoslavia: Slovenia, Serbia e Croazia e rivedere alla luce delle difficolta' in cui versa l'Inps, la politica della manica larga in materia pensionistica, specie nei confronti di chi si e' macchiato di crimini cosi' gravi e raccapriccianti''.

(Red/As/Adnkronos)