MUSICA: MORSELLO, TERRORISTA IN CONCERTO
MUSICA: MORSELLO, TERRORISTA IN CONCERTO

Roma, 20 set. -(Adnkronos)- Salta la diretta domani sera da Londra per il concerto di Massimo Morsello fondatore dei Nar ''latitante, cattolico romano e fascista, come ama definirsi, fuggito a 21 anni in Inghilterra dopo essere stato condannato a 18 anni di reclusione (la pena fu poi ridotta a otto anni e dici mesi in Cassazione) per attivita' sovversiva e associazione a banda armata.

''Ma il concerto si fara' -ha detto in una intervista all'Adnkronos Morsello- abbiamo registrato lo spettacolo a Londra e spedito successivamente in Italia la cassetta. So che e' stata studiata, supervisionata dalla questura che ha dato l'ok e confermato la manifestazione che verra' trasmessa in differita il 21 settembre su mega schermi a Milano (Palalido) e a Roma (piazza SS. Apostoli).

Quali sono state le motivazioni del veto imposto dalle autorita'? ''Sono considerato un pericolo pubblico -ha aggiunto- durante la mia esibizione avrei potuto fare esortazioni, incitare le folle alla ribellione, compiere atti illegali, si tratta di pura utopia perche' ormai il mio mondo e' la musica''.

Eppure il titolo dell'ultimo album ''Punto di non ritorno'' rivela disagi e inquietudini ben piu' profonde. ''Non costringetemi a dimenticare e tradire il mio passato. Quando si e' giovani si ha il coraggio di scelte estreme e radicali. Come l'esilio, una condanna che non cade in prescrizione''. (segue)

(Cap/Pn/Adnkronos)