LEONARDO: VOLEVA RAGGIUNGERE NAPOLI IN SOMMERGIBILE
LEONARDO: VOLEVA RAGGIUNGERE NAPOLI IN SOMMERGIBILE
NUOVO STUDIO SVELA IL MISTERIOSO PROGETTO DEL GENIO

Napoli, 4 ott. -(Adnkronos)- Leonardo da Vinci voleva sbarcare a Napoli con un sommergibile? Un'ipotesi apparentemente fantascientifica ma a cui il grande genio fiorentino si dedico' con passione, nella speranza di poter coronare un sogno: quello di raggiungere la citta' partenopea via mare. A ricostruire l'ignota vicenda e' stato Alessandro Vezzosi, direttore del Museo Ideale Leonardo da Vinci di Vinci (Firenze), che per la prima volta ha anche ricostruito il modello del sottomarino leonardesco sulla base delle allusioni contenute in schizzi e note frammentarie, dal ''Manoscritto B'' al ''Codice Atlantico''.

I risultati delle nuove ricerche sono esposti in questi giorni a Napoli in una mostra allestita nell'ambito della V Biennale internazionale del mare. Da tempo considerata come un'invenzione attribuibile a Leonardo, quella del sommergibile appare dagli studi di Vezzosi come una vera e propria creatura dell'''ingegnere rinascimentale''. In un manoscritto conservato a Parigi il sottomarino e' ''nave da usare a sfondare navili con lo strumento che sai''. Un segreto che Leonardo volle gelosamente custodire, ad eccezione di un breve accenno in un disegno in cui si mostrano sfondacarene e altri dispositivi per attacchi da sferrare sott'acqua. Leonardo si proponeva di non rivelare quel segreto fino a quando non avesse stipulato un ''patto per istrumento'' notarile. ''Evidentemente pensava si trattasse di una scoperta destinata ad arricchirlo'', ha spiegato Vezzosi, considerato tra i maggiori leonardisti a livello internazionale. (segue)

(Pam/Pn/Adnkronos)