DISASTRO HAVEN: CALZOLAIO, RISARCIMENTI ANCORA LONTANI
DISASTRO HAVEN: CALZOLAIO, RISARCIMENTI ANCORA LONTANI

Roma, 17 ott. -(Adnkronos)- Ancora lontana la soluzione per il risarcimento del danno provocato dal disastro della petroliera Haven. A sottolinearlo e' il sottosegretario alll'Ambiente, Valerio Calzolaio, che denuncia: ''A quattro anni dal gravissimo incidente della petroliera Haven, che ha prodotto un vero disastro ecologico nel mare e sulle coste liguri, da considerarsi il piu' grande incidente accaduto nel Mediterraneo, a tutt'oggi si rileva che nessuna soluzione di risarcimento del danno e' stata data, ne' in sede giudiziaria, ne' in sede stragiudiziale''.

''Lo Stato e le pubbliche amministrazioni -afferma ancora Calzolaio- hanno sostenuto ingenti spese, oltre cento miliardi, per l'emergenza ed i primi interventi di ripristino dei valori ambientali danneggiati ed il Fondo Internazionale, di cui l'Italia fa parte, ha proposto un indennizzo del tutto risibile ed inadeguato''.

''La vicenda -conclude il Sottosegretario all'Ambiente- deve essere rapidamente portata a conclusione per riprendere gli ulteriori interventi di ripristino necessari. Intanto il Ministero dell'Ambiente, nell'imminenza della riunione del Fondo Internazionale per l'inquinamento da idrocarburi, che si terra' a Londra dal 21 al 25 ottobre prossimi, riunione nella quale si dovra' discutere dell'adesione dell'Italia ai protocolli del '92 e della spinosa questione del risarcimento conseguente agli ingenti danni causati dal disastro, ritiene di adottare un indirizzo improntato alla massima intransigenza sulla questione dei principi di politica ambientale''.

Intanto oggi pomeriggio la Presidenza del Consiglio, riferisce Calzolaio, ha convocato una riunione interministeriale per recuperare il ritardo accumulato dai precendenti Governi.

(Red/Zn/Adnkronos)