EMITTENZA: CHIUDE RADIO CITTA' FUTURA, PROTESTA LA FNSI
EMITTENZA: CHIUDE RADIO CITTA' FUTURA, PROTESTA LA FNSI

Roma, 17 ott. (Adnkronos) - Il ministero delle Poste ha notificato oggi un'ordinanza con la quale si dispone la disattivazione di Radio Citta' Futura, del circuito nazionale ''Popolare Network'', una delle piu' note emittenti private della Capitale; la motivazione e' che i segnali di Radio Citta' Futura disturbano una frequenza della Rai. La Federazione nazionale della Stampa Italiana e l'Associazione della Stampa Romana chiedono al ministro delle Poste, Antonio Maccanico, ''un intervento urgente affinche' sia sospesa l'ordinanza di disattivazione di una radio che e' parte importante e storica del pluralismo dell'informazione a Roma. L'attuale caos nel sistema delle frequenze televisive e radiofoniche -aggiungono Fnsi e Asr- non si supera facendo tacere le voci libere ma avviando, come del resto il ministro Maccanico ha proposto al Parlamento, un serio riassetto del sistema delle telecomunicazioni e dell'emittenza''.

A protestare contro la chiusura di Radio Citta' Futura sono anche i parlamentari verdi che, in un'interpellanza del deputato Paolo Cento, chiedono al ministro Maccanico il ritiro immediato dell'ordinanza. ''Radio Citta' Futura -ha dichiarato Cento- e' un patrimonio radiofonico, culturale, politico che appartiene a tutta la citta' di Roma e le cui vicende rappresentano un riferimento essenziale per la libera informazione. Ci appelliamo a tutti i democratici romani affinche' facciano sentire la propria voce in difesa di Radio Citta' Futura''.

(Spe/As/Adnkronos)