SANITA' LAZIO: CISL, AGENZIA SARA' UN NUOVO CARROZZONE
SANITA' LAZIO: CISL, AGENZIA SARA' UN NUOVO CARROZZONE

Roma, 17 ott. (Adnkronos/Adnkronos salute) - L'Agenzia di Sanita' Pubblica della Regione Lazio fa discutere da tempo e due sono le tesi che si fronteggiano. Il segretario della CISL di Roma e Lazio, Luciano Morgante, ha analizzato il fenomeno con accenti polemici, in una nota dal titolo ''Sta per nascere un nuovo carrozzone alla Regione Lazio?''.

La prima tesi immagina l'Agenzia come uno strumento agile, snello, ''asciutto'', essenziale ma estremamente qualificato e specializzato negli uomini e nella struttura organizzativa, in grado di essere di ausilio e supporto all'Assessore preposto alla Salvaguardia della Salute, alla intera Giunta ed agli uffici della Regione Lazio.

La seconda, dotando l'Agenzia di ogni tipo di autonomia (organizzativa, amministrativa, contabile, patrimoniale, gestionale e tecnica) sembra configurarla come una vera e propria Azienda, ma per molto versi sovraordinata o sostitutiva di compiti e di assetti organizzativi regionali, nonche' titolare di funzioni e competenze assai delicate e importanti, di cui e' arduo comprendere a chi poi l'Agenzia rendera' conto.

Alla Cisl di Roma e del Lazio - prosegue la nota - interessa che l'ampia discussione in corso fra le forze politiche porti alla istituzione di uno strumento efficace di governo della Sanita' laziale che versa purtroppo, e non da oggi, in un preoccupante stato di salute.

(Sal/Gs/Adnkronos)