CABLATURA MILANO: PDS, MANCA REGIA POLITICA
CABLATURA MILANO: PDS, MANCA REGIA POLITICA

Milano, 17 ott. (AdnKronos)- ''La sfida della metropoli cablata e' un'impresa alla quale i rappresentanti della sinistra non si sottrarranno. L'area milanese ha grandi potenzialita', ma manca una regia in tal senso. Il comune, che dovrebbe raccogliere attorno ad un tavolo tutte le parti sociali interessate alla cablatura, e' invece latitante''. Pds e Rifondazione milanesi vanno all'attacco contro la 'latitanza' dell'amministrazione leghista nei progetti per il cablaggio della citta'

''Il rischio -avverte Stefano Draghi, capogruppo del Pds al consiglio di Milano- e' che la citta', nonostante le tante parole fatte, rimanga scollegata dai network nazionali mentre il suo destino economico dipendera' non poco dalla capacita' d'essere parte integrante delle reti nazionali ed internazionali che ridisegnano la nuova geografia economica''

Punto di partenza della presa di posizione delle opposizioni, l'annunciato progetto per la cablatura di 70 uffici comunali, un' opera del costo di circa 30 mld: '' razionalizzare i servizi ai cittadini va bene -dice Stefano Draghi - ma il Comune non puo' linitarsi a questo. Dovrebbe invece intervenire con una regia delle parti sociali interessate alla cablatura della citta', dalla Camera di commercio, all' Universita', alla Fiera, ponendosi in prima persona come coordinatore dei lavori ed 'erogatore di servizi'. (segue)

(Bdp/As/Adnkronos)