CELLULARI: A PARIGI BANDITI DAI RISTORANTI
CELLULARI: A PARIGI BANDITI DAI RISTORANTI

Parigi, 17 ott. -(Adnkronos/Dpa)- Bandirli, bandirli una volta per tutte dai ristoranti di Parigi. E' questo, secondo i ristoratori della capitale francese, l'unico modo per guarire la ''cellulare-mania'' degli avventori dei loro locali e porre fine a quegli squilli di telefonini che si susseguono senza tregua durante pranzi e cene, mentre dozzine di persone contemporaneamente frugano nelle proprie tasche. Quella che la ''France telecom'' sponsorizza come ''liberta''', pubblicizzando i telefoni cellulari, e' vista infatti dai ristoratori e dagli ''chef'' parigini come un'autentica minaccia al ''savoir vivre'' (saper vivere) dei francesi che, come tale, puo' essere debellata solo con la piu' ''draconiana'' di tutte le misure: il divieto assoluto dell'utilizzo di tali apparecchi nei ristoranti.

L'iniziativa non e' poi cosi' ''trascendentale'', se si pensa che l'''incubo'' dei telefonini e' balzato anche agli onori della cronaca del quotidiano francese ''Le Figaro''', che recentemente ha dedicato un'intera pagina alla ''Cellulare-mania'' ed ha condotto anche un sondaggio tra i francesi, arrivando a pronunciare un verdetto durissimo: ''insopportabili i telefonini'', soprattutto per colpa della maleducazione di chi li utilizza. Del resto, il numero di utenti di telefoni cellulari cresce vertiginosamente in Francia: stando ai dati della ''France telecom'', ogni mese vi sono 100mila nuovi possessori di cellulari, una cifra che fa prevedere che entro quattro anni altri otto milioni di francesi diventeranno utenti di questi apparecchi.

(Red/Zn/Adnkronos)