FARNESINA: INFORMATIZZAZIONE DEL MINISTERO
FARNESINA: INFORMATIZZAZIONE DEL MINISTERO

Roma, 17 ott. (Adnkronos) - Marche da bollo virtuali e visti informatici per rendere le procedure amministrative piu' veloci, efficienti ed affidabili. Questo l'obiettivo del piano globale di informatizzazione del ministero degli Esteri che sara' presentato presso un padiglione dello Smau, l'esposizione internazionale dell'Information e Communications Technology che si apre domani a Milano. Si tratta di una gestione automatizzata delle operazioni che vengono quotidianamente compiute nei consolati all'estero. Scompariranno anche le tradizionali marche da bollo, sostituite da una stampigliatura apposta direttamente sul documento con un'etichetta adesiva. Il programma sara' poi progressivamente collegato in rete con tutte le sedi consolari: entro il 1997 sara' completata l'automatizzazione di tutte le attivita' dei Consolati italiani all'estero.

Il progetto di informatizzazione -che viene a costare oltre 24 miliardi di lire- coinvolge anche la concessione di visti d'ingresso, in particolare in applicazione degli accordi di Schengen che aboliscono di fatto le frontiere di un certo numero di paesi dell'Unione Europea. Gli uffici diplomatici e consolari all'estero hanno infatti il compito di ricevere la richiesta di visto, trasmetterla agli organi competenti italiani ed europei, ed infine di rilasciare o rifiutare il visto stesso: con l'informatizzazione l'intera procedura potra' essere gestita in modo piu' efficiente, con un risparmio di tempo del 50 per cento. Il sistema e' in corso di sperimentazione in otto consolati e nei prossimi mesi verra' esteso ad altri trenta.

(Giz/As/Adnkronos)