FRANCIA: SCIOPERO, ADESIONI MINIME SECONDO IL GOVERNO
FRANCIA: SCIOPERO, ADESIONI MINIME SECONDO IL GOVERNO

Parigi, 17 ott. (Adnkronos/Dpa) - Sono state minori del previsto le adesioni al primo grande sciopero della nuova stagione di proteste francesi. E' quanto ha reso noto il governo di Parigi, affermando che solo il 33 per cento dei cinque milioni di lavoratori del settore pubblico avrebbe risposto all'appello dei cinque sindacati. La giornata di protesta era stata indetta contro il piano di tagli varato dal governo di Alain Juppe'. Lo sciopero di oggi ha colpito i settori dei trasporti, postale, sanitario e scolastico, cosi' come quello della radio e televisione pubblica. A quanto si apprende, la ''Sncf'', le ferrovie francesi, e' riuscita ad assicurare solo un terzo dei servizi giornalieri, mentre lo sciopero ha colpito lievemente la ''Ratp'', la rete urbana parigina. Anche il servizio ferroviario del tunnel del Canale ha continuato a funzionare regolarmente.

Numerosi sono stati invece gli imbottigliamenti nelle grandi vie di traffico della capitale. A Strasburgo, dove pochi erano gli autobus e le metropolitane in funzione, molti cittadini si sono recati a lavoro in bicicletta o a piedi. Grossi problemi nei trasporti anche nella citta' di Marsiglia. Per quanto riguarda il trasporto aereo, a causa dello sciopero dei controllori di volo, le autorita' aeroportuali hanno reso noto che solo il 15 per cento dei voli, quelli a lungo raggio, veniva effettuato regolarmente. I servizi televisivi non hanno subito alcuna interruzione se si eccettua i radio-giornali di ''France Inter''. Numerosi invece i musei, le scuole e gli uffici governativi che non hanno aperto i battenti. (segue)

(Red/As/Adnkronos)