GUATEMALA: RESSA ALLO STADIO, ALMENO 80 MORTI
GUATEMALA: RESSA ALLO STADIO, ALMENO 80 MORTI

Citta' del Guatemala, 17 ott. (Adnkronos/dpa) - Almeno ottanta persone sono rimaste uccise in una ressa verificatasi nello stadio sovraffollato della capitale guatemalteca. Ma il bilancio potrebbe ancora crescere ed emittenti locali parlano gia' di 110 vittime.Circa 45 mila biglietti erano stati venduti per la partita di qualificazione per il campionato mondiale tra Guatemala e Costa Rica; l'impianto puo' ospitare solo 36 mila spettatori. La ressa e' avvenuta ad un'entrata piuttosto angusta dello stadio, poco prima dell'inizio della partita. La folla ha cominciato a spingere e a correre per guadagnarsi l'accesso e centinaia di persone sono rimaste calpestate o schiacciate contro la recinzione: i feriti per soffocamento e fratture ossee non si contano negli ospedali di Citta' del Guatemala, dove scene di autentico isterismo si sono succedute durante la notte.

I Presidenti dei due paesi, il guatemalteco Alvaro Arzu ed il costaricano Jose' Maria Figueres si trovavano nello stadio al momento del disastro, che ha provocato l'immediata sospensione dell'incontro. Arzu ha definito l'accaduto ''una tragedia nazionale'' ed ha proclamato tre giorni di lutto.

(Nor/Gs/Adnkronos)