UME: COME SI FARA' SENZA UNA SPINA COMUNE?
UME: COME SI FARA' SENZA UNA SPINA COMUNE?

Bonn/Bruxelles, 17 ott. (Adnkronos/Dpa)- Come potra' mai l'Unione Europea concordare una politica estera comune o una moneta unica se non riesce neanche a dotarsi di una spina elettrica unificata? Questo il quesito posto con sarcasmo dal ministro degli Esteri tedesco, Klaus Kinkel, nell'apprendere la notizie del fallimento a Bruxelles dopo lunghi anni di negoziato del tentativo di uniformare le spine elettriche dei Quindici.

''Dopo la vittoria delle spine elettriche nazionali i nostri cittadini si chiederanno quando mai riusciremo ad avere una politica estera o una moneta comuni -ha commentato il capo della diplomazia di Bonn- Il bel risultato e' che chi viaggia per l'Europa dovra' continuare a portare con se' una collezione di adattatori''.

Il Comitato europeo per la normativa elettrica (Cenelec) ha dovuto ammettere il fallimento dei propri sforzi all'indomani della bocciatura nella capitale belga, ad opera dei rappresentanti degli enti elettrici nazionali dell'Ue, di tutti e quattro i documenti di standardizzazione proposti per la 'spina europea''. Il Cenelec ha dovuto sconsolatamente constatare che ''non vi sara' nel futuro immediato uno standard europeo armonico'' in materia di spine.

(Lun/As/Adnkronos)