USA'96: IL ''MEGLIO'' E IL ''PEGGIO'' DEL DIBATTITO
USA'96: IL ''MEGLIO'' E IL ''PEGGIO'' DEL DIBATTITO

San Diego, 17 ott. (Adnkronos/Shn) - L'ultima notte, l'ultimo dibattito, l'ultima chance. Ecco i momenti piu' felici, e quelli piu' goffi, che i due candidati hanno vissuto durante il dibattito di ieri notte a San Diego, l'ultimo scontro televisivo previsto fra Bob Dole e Bill Clinton prima dell'election day di novembre.

Bill Clinton

Il momento migliore: la sua indiscussa capacita' di comunicare con il pubblico: il Presidente ha ascoltato con attenzione le domande, rivolgendosi direttamente agli interlocutori e facendo a sua volta domande. Vincente e' stato anche uno slogan dalla logica stringente: ''se pensate che l'economia era in una migliore situazione nel '92, allora votate Dole''.

Il momento peggiore: ancora una volta il Presidente ha fatto una brutta gaffe sui gay. Ad uno spettatore che gli chiedeva una dichiarazione in favore dei diritti degli omosessuali, Clinton ha risposto spostando il discorso sull'economia. Un'esplicita rimozione.

La curiosita': Clinton ha mostrato un'inedita, e sconfinata, pazienza, incassando colpo dopo colpo tutti gli attacchi dell'avversario alla sua onesta' ed integrita', senza mai replicare.

La piu' grande sorpresa: Nonostante i fiumi d'inchiostro versati dalla stampa per raccontare all'America tutti gli scandali del Presidente, nessuna delle 20 domande del pubblico verteva sull'argomento. (segue)

(Men/As/Adnkronos)