CC: ANDREATTA, FISIOLOGICO, COMANDANTI PRESSATI DAI COCER
CC: ANDREATTA, FISIOLOGICO, COMANDANTI PRESSATI DAI COCER

Roma, 17 ott. -(Adnkronos)- E' ''fisiologico'' che i comandanti dei Corpi dello Stato, ''pressati dai Cocer'', esprimano opinioni o stati d'animo. All'indomani delle dichiarazioni del gen. Luigi Federici, il ministro della Difesa, Beniamino Andreatta, nega che sia in atto un conflitto tra istituzioni, smorza la polemica e concede attenuanti allo sfogo del comandante dei carabinieri. ''I nostri capi -sottolinea- da quando esistono gli organi della Rappresentanza, sono spesso premuti per esprimere sentimenti collettivi, reazioni, preoccupazioni che serpeggiano nei Corpi stessi''. Per Andreatta, ''i comandanti sono pressati dai Cocer ad esprimere degli stati d'animo. Ritengo che sia fisiologico, in Corpi dominati da una disciplina severa, che ci siano dei momenti in cui gli stati d'animo possono essere espressi. E' fisiologico che emergano alla discussione stati d'animo che possono essere sbagliati, richieste di provvedimenti che possono essere non opportune''.

''A mio parere -precisa Andreatta- non c'e' stato un conflitto tra istituzioni''. Ieri sera, informato delle dichiarazioni del gen. Federici, il ministro e' intervenuto per saperne di piu': ''ho avuto immediatamente i chiarimenti, e ritengo che siano stati completi''. Delle frasi del comandante dell'Arma, Andreatta fornisce un'interpretazione nuova e parla di ''dichiarazioni rivolte piuttosto contro la stampa. Capisco che la stampa cerchi di insinuare che esiste un conflitto interistituzionale''.

Quanto alla contestata vicenda dell'ufficiale dei Ros utilizzato secondo alcuni deputati come 'agente provocatore' nelle indagini sull'Alta velocita', Andreatta e' categorico: ''l'agente infiltrato e' stata la risposta ad una situazione in cui delle betoniere saltavano in aria. Credo che sia un problema piuttosto serio per le forze dell'Ordine: quando saltano in aria dei macchinari, possono saltare in aria anche delle persone''. (segue)

(Mac/Zn/Adnkronos)