CC: PARENTI, GRAVE DIFENDERE COMPORTAMENTI ILLECITI
CC: PARENTI, GRAVE DIFENDERE COMPORTAMENTI ILLECITI
''I CORPI DI PG RISPONDONO PIU' AI PM CHE ALLA LEGGE''

Roma, 17 ott. (Adnkronos) - ''Criticare aspetti della finanziaria o della legislazione ordinario che riguardano direttamente il mondo militare e' assolutamente legittimo. E' molto piu' grave invece, fare quadrato davanti a situazioni illegittime e illegali come quella dell'agente provocatore''. Tiziana Parenti, conversando con i cronisti a Montecitorio, non usa mezzi termini per commentare le dichiarazioni del Comandante generale dell'Arma dei Carabinieri Luigi Federici.

''Ormai siamo al medioevo -afferma l'ex presidente dell'Antimafia- ogni pool di magistrati ha il suo corpo di polizia che risponde soltanto ai suoi ordini e non gia' alla legge. Perche' se un pubblico ministero ordina di fare una cosa illegale, la polizia giudiziaria non solo deve rifiutarsi di compierla ma dovrebbe anche denunciare il magistrato. Invece si eseguono certi ordini. Dopodiche' il rapporto tra il pm e l'organo di pg si rafforza perche' e' costruito anche sulla complicita'. Ma ormai siamo alla guerra di tutti contro tutti, ecco perche' c'e' sempre piu' bisogno di riscrivere le regole del gioco e, sopratutto, di far rispettare le leggi che gia' sono in vigore''.

(Rao/Gs/Adnkronos)