PACINI BATTAGLIA: IL POLO, ''IL GOVERNO FACCIA PIENA LUCE''
PACINI BATTAGLIA: IL POLO, ''IL GOVERNO FACCIA PIENA LUCE''
INTERROGAZIONE AI MINISTRI DELL'INTERNO E DELLA GIUSTIZIA

Roma, 17 ott. - (Adnkronos) - Con un'interrogazione presentata dai capogruppi del Polo in commissione Giustizia della Camera, primo firmatario il deputato Alfredo Mantovano, l'alleanza di Centrodestra chiede al ministro dell'Interno Giorgio Napolitano e al Guardasigilli Giovanni Maria Flick di ''fare piena luce sulla presunta 'confidenza' intercorsa tra il pool 'Mani Pulite' e Pacini Battaglia''.

''La notizia allarma - scrive Mantovano - quanto agli elementi di attendibilita' della fonte (il sottufficiale della Guardia di Finanza Salvatore Scaletta ha collaborato con Antonio Di Pietro allorche' costui era ancora magistrato, e con Pier Camillo Davigo) e all'identita' del 'confidente', abbondantemete illustrata dalle cronache delle ultime settimane. Allarme ancora di piu' la circostanza che, allorche' nei confronti di Pacini Battaglia la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano aveva ipotizzato gravi delitti, allo stesso non e' stato riservato, quanto alla custodia cautelare, il medesimo trattamento usato verso la gran parte degli altri indagati, nell'ambito dell'identico filone di procedimenti penali''.

''Allarma egualmente - prosegue Mantovano - la mancata prosecuzione delle indagini a carico di Pacini Battaglia per illeciti connessi alla cooperazione internazionale, dopo la trasmissione degli atti dalla Procura della repubblica di Roma a quella di Milano, su richiesta di quest'ultima. E allarma, piu' in generale, che la questione delle informazioni riservate e delle 'confidenze' possa essere passata, nel caso specifico, dalla competenza del ministero dell'Interno a quella di singoli magistrati, il cui compito esclusivo e' solo quello di accertare i reati e promuovere la sanzione''.

(Sin/Zn/Adnkronos)