SENATO: TENSIONE IN AULA PER ASSENZE, MANCINO RIPORTA CALMA (2)
SENATO: TENSIONE IN AULA PER ASSENZE, MANCINO RIPORTA CALMA (2)

(Adnkronos) - Durante e dopo l'intervento di Mancino la tensione e' rimasta alta e si e' arrivati prima all'espulsione del vicecapogruppo di An Vito Cusimano quindi alla sospensione della seduta, anche per permettere lo svolgimento della conferenza dei capigruppo.

Alla ripresa dei lavori e' nuovamente intervenuto il presidente del Senato che e' riuscito e riportare la calma. ''Tra le modalita' in cui puo' essere esercitato il diritto di opposizione -ha sottolineato- figurano sicuramente sia la votazione contro un provvedimento governativo o contro una proposta di risoluzione della maggioranza, sia l'assenza dall'Aula, sia infine la richiesta di verifica del numero legale. La maggioranza ha il diritto-dovere di assicurare la presenza in Aula ed e' necessario tener presente, insieme ai diritti dei parlamentari dell'opposizione, il diritto dei giornali, dei mezzi di informazione, dei gruppi parlamentari di giudicare i comportamenti tenuti nelle aule parlamentari''.

Mancino e' poi tornato sull'espulsione del senatore Cusimano: ''spiace che il senatore Cusimano abbia interrotto ripetutamente il presidente e lo abbia costretto ad assumere un provvedimento che mai avrebbe immaginato di dover adottare; peraltro, nel corso della conferenza dei capigruppo, il senatore Maceratini ha espresso il suo rammarico per l'incidente e, essendo intervenuto un chiarimento circa l'accaduto, la presidenza ritiene di disporre la riammissione in Aula del senatore Cusimano''.

(Sam/As/Adnkronos)