I GUASTAFESTE: LUCA BARBARESCHI, ''NON E' CHE L'INIZIO''
I GUASTAFESTE: LUCA BARBARESCHI, ''NON E' CHE L'INIZIO''

Roma, 18 ott. (Adnkronos) - ''E' solo l'inizio, vedrete nelle prossime puntate...''. Luca Barbareschi commenta divertito l'azione legale intrapresa dalla Rai contro ''I guastafeste''. ''Volevo presentare la mia teoria dei palinsesti trasversali -dice Barbareschi- partenza su Raiuno, poi mi sposto su Italia 1, poi su Raidue e cosi' via. Una striscia trasversale che sopravviva ai governi e ai direttori generali''. Ma non ha chiesto autorizzazioni alla Rai per usare le immagini di 'Domenica In'? ''Autorizzazioni? -chiede Barbareschi- Non lo so, non c'ero e se c'ero dormivo. Ringrazio comunque Enzo Siciliano e Franco Iseppi che forse dovrebbero occuparsi di tante altre cose e che invece trovano il tempo per fare queste cose. Io sono affezionato a tutti i direttori, a tutti i partiti politici, sono d'accordo con tutti, da Bossi a Bertinotti''.

''Non so -aggiunge Barbareschi- se questa azione legale ha a che fare con il fatto che da sabato prossimo saremo concorrenti con 'Carramba': sicuramente fino a sabato scorso in Rai erano piu' tranquilli, gli hanno messo contro un mio film del 1981, 'Teresa', che era al nono passaggio televisivo e che, comunque, e' stato visto da due milioni e mezzo di persone''. Infine arriva una risposta seria: ''Blob manda in onda qualsiasi cosa e non chiede mai il permesso. E' una polemica inutile, segno di un'azienda in difficolta': peccato, perche' e' fatta con i nostri soldi''.

(Mag/As/Adnkronos)