MUSICA: ESCE UN ALBUM DI INEDITI DI MIA MARTINI
MUSICA: ESCE UN ALBUM DI INEDITI DI MIA MARTINI

Roma, 18 ott. - (Adnkronos) - Si intitola 'Mimi' Berte' l'album di inediti di Mia Martini che uscira' la prossima settimana nei negozi di dischi. Il disco, destinato ai collezionisti, contiene canzoni inedite della cantante di Bagnara Calabra suicidatasi un anno e mezzo fa e registrate tra il 1962 e il 1964, quando era conosciuta ancora come Mimi' Berte'. Il disco, le cui note introduttive sono curate da Fernando Fratarcangeli, e' prodotto dalla 'On sale music' del discografico Italo Gnocchi che ha rilevato i diritti delle canzoni da Carlo Alberto Rossi, il musicista e produttore discografico, ex titolare della casa discografica 'Car Juke Box', autore di molte canzoni di Mina.

Nel disco sono contenuti sei pezzi inediti: ''Evviva il surf'' e ''Come puoi farlo tu'' (scritte dalla stessa Mimi' assieme a Rossi), ''La prima ragazza'', ''Samba di una nota'' (musica di Jobim, parole di Giorgio Calabrese), un medley che contiene i brani ''Desafinado'', ''Solai'' e ''Ombrello blu'' e ''Mi dicono''; inoltre nell'album compaiono anche otto canzoni che erano state pubblicate al'inizio degli anni sessanta su 45 giri: ''Lontani dal resto del mondo'', ''I miei baci non puoi scordare'', ''Il magone'', ''Se mi gira l'elica'', ''Ed ora che abbiamo litigato'', ''Non pentirti dopo'' (cover di un brano di Sam Cooke), ''Insieme (televisione con mamma e papa''' e ''Let me tell you''.

Le canzoni furono le prime registrazioni di Mimi' Berte': all'epoca aveva 16 anni ed aveva costretto sua madre ad accompagnarla dalla Calabria fino a Milano per chiedere un'audizione a qualche casa discografica. Il solo Carlo Alberto Rossi, pero', rispose positivamente (nella sua scuderia aveva gia' alcuni giovani di talento come Joe Sentieri e Jenny Luna). Le registrazioni non portarono, pero', molto successo alla giovane cantante: a parte qualche servizio fotografico, Mimi' dovette aspettare il 1971 e molte peripezie (tra cui tre anni di carcere per possesso di stupefacenti) prima di vincere il primo ''Festival di Avanguardia e nuove tendenze di Viareggio'' con il nome di Mia Martini. Solo da allora la Martini entro' di diritto nel grande mondo della musica leggera italiana.

(Mag/Zn/Adnkronos)