BRACCONAGGIO: DISTRUTTE 2900 TRAPPOLE NEL BRESCIANO
BRACCONAGGIO: DISTRUTTE 2900 TRAPPOLE NEL BRESCIANO

Milano, 29 ott. -(Adnkronos)- Dopo dieci giorni di intensa attivita' si e' concluso il campo europeo per la raccolta e la distruzione delle trappole illegali per piccoli uccelli (archetti) caratteristiche delle valli bresciane.

Poche decine di volontari tedeschi, svizzeri, britannici e italiani coordinato dalla Lega per l'Abolizione della Caccia e dal Comitato tedesco contro l'uccellagione, hanno eliminato 2905 archetti, centinaia di metri di reti illegali per la cattura degli uccelli, una trappola per volpi e alcuni lacci, liberando molti piccoli volatili protetti (pettirrossi, cince).

Come sempre, le zone piu' afflitte dal triste fenomeno, ricorda la Lac (Lega per l'abolizione della caccia), sono le Valli Camonica, Sabbia e Trompia, quest'ultima 'capitale morale' dei cacciatori italiani. Grazie alla presenza delle forze dell'ordine, Carabinieri e Corpo Forestale dello Stato, le operazioni non hanno dato luogo a incidenti. La campagna antibracconaggio continuera' anche nelle prossime settimane, su iniziativa del volontari italiani.

(Mil/Lr/Adnkronos)